2020

Valutazione e terapia logopedica

21 ottobre 2020

“Il logopedista è l`operatore sanitario che, in possesso del diploma universitario abilitante, svolge la propria attività nella prevenzione e nel trattamento riabilitativo delle patologie del linguaggio e della comunicazione in età evolutiva, adulta e geriatrica.”
L’intervento logopedico inizia con un primo colloquio tra logopedista e genitori o tra logopedista e utente. In questo primo momento, fondamentale e indispensabile, vengono raccolte informazioni e vengono accolte le prime preoccupazioni in modo da instaurare un rapporto di reciproca fiducia.
Il passo successivo è la valutazione, che permette al professionista di assumere informazioni oggettive (somministrazione di test standardizzati) e soggettive (osservazione) evidenziando così i punti di forza ed eventuali fragilità.
Dopo questo primo momento, che può richiedere anche più incontri (specialmente con i bambini) viene steso dal professionista il bilancio logopedico. Quest’ultimo rappresenta la sintesi della valutazione e dei dati raccolti (sia clinici che generali) ed è orientato al successivo (eventuale) percorso riabilitativo. Da questo assemblamento di elementi infatti si ottiene una visione complessiva della situazione che permette, in relazione ai bisogni della persona e ai fondamenti tecnico-scientifici, di definire (qualora vi sia la necessità) e di organizzare il progetto riabilitativo e i relativi obiettivi. Vengono così stabilite le modalità, la frequenza e la necessità di ulteriori approfondimenti. Il logopedista infatti fa parte di un’èquipe multidisciplinare (NPI, Psicologi, TNPEE, Audiometristi, Nutrizionisti, ORL) con cui si confronta e collabora per garantire una presa in carico olistica del paziente. Il bilancio logopedico viene condiviso attraverso un colloquio di restituzione con il paziente o con il caregiver permettendo di instaurare definitivamente l’alleanza e l’accordo terapeutico. Stabiliti gli obiettivi e definiti i ruoli tra professionista e paziente può iniziare il percorso riabilitativo, che viene strutturato sulla singola persona e prende in considerazione lo stato di salute, le richieste, le motivazioni, le aspettative, le risorse e gli obiettivi.
Il trattamento si struttura tipicamente in incontri mono o bisettimanali della durata di circa 45 minuti cadauno e la durata del trattamento varia a seconda degli obiettivi e dal rispetto dell’accordo terapeutico.
Il bilancio logopedico viene periodicamente aggiornato tramite follow-up in modo da verificare il raggiungimento degli obiettivi prefissati e in modo da stabilire se è necessario fissarne di nuovi. 
Benché nella quotidianità esistano molte realtà ed esigenze eterogene, quello descritto rappresenta il percorso ideale che rappresenta la traccia seguita dal professionista per rilevare il bisogno dell’utente, fare un accertamento specialistico e strutturare un percorso riabilitativo condiviso con il paziente. 
 
La Logopedista
Dott.ssa Monica Scarpenti